mercoledì 26 novembre 2008

Itadakimasu ricette giapponesi: Gohan (rubrica)

Ciao amici italiani mi chiamo Megumi e voglio parlarvi di come mangiamo in Giappone, quindi mettetevi comodo che partiamo con la prima puntata di Itadakimasu!

In Giappone ogni pasto si compone di 2 parti: Gohan (ご飯 = ごはん = riso bianco cotto) e Okazu (おかず).

Go è una parola usata per esprimere la gentilezza. L'importante è non dimenticarsi che non si dice mai solo Han (senza Go), va detto assolutamente Gohan. Per questo Go e Han sono diventate una parola intera.

Anche per Okazu è la stessa cosa. O ha lo stesso significato di Go e si usa sempre lo stesso ideogramma per indicarli 御.
(anche se di solito queste parole non si scrivono con gli ideogrammi ma in Hiragana)

La parola Kazu significa numero, quindi Okazu indica tutti i piatti (il numero di piatti) che vengono portati insieme al piatto principale, cioè al Gohan.
Normalmente in ogni pasto c'è un Gohan e 3 Okazu ma non è obbligatorio.

Ricordatevi in Giappone ad ad ogni pasto il Gohan deve essere portato!
Quindi prima di presentare Okazu, vorrei spiegare come si prepara il riso cotto (Gohan).

Preparare il Gohan

E' vero che è semplice cuocere il riso ma è difficile mettere il fuoco alla giusta forza.

Di solito in Giappone per preparare il riso cotto, si usa la macchina elettrica.
Ce ne abbiamo una in ogni casa. Per noi è impossibile senza!

Oggi però ho deciso di spiegarvi come si prepara con la pentola.

RICETTA DEL RISO COTTO
(porzione per 1 persona)

Ingredienti:

*Riso (お米 - おこめ)....80 g

*Acqua (水 - みず)...105 ml

(quantità dell'acqua = peso del riso x 1.3)

Preparazione:

1. Mettete il riso nella ciotola, lavatelo con l’acqua fredda



1b. Continuate a lavarlo (buttando l'acqua) finché l’acqua diventa trasparente.



2. Lasciate il riso nell’acqua per mezzora perché il riso assorbe l’acqua, così quando sarà cotto diventerà più morbido.



3. Mettete il riso nella pentola e aggiungete l’acqua (vedi ingredienti). Accendete il fuoco a vivo finché l’acqua bolle. Bisogna mettere il coperchio della pentola ma attenzione a non coprire completamente. Dovete lasciarlo aperto almeno un pochino.

4. Appena l’acqua bolle mettete il fuoco basso per 10 minuti dopodiché spegnete il fuoco e lasciate il riso per altri 10 minuti. Durante la cottura non si deve aprire il coperchio!

5. Si serve a tavola.



Come vedete non è difficile preparare il Gohan, attenzione solo al fuoco.

Vi anticipo che Mercoledì prossimo vorrei parlarvi di come si prepara il Misoshiru (味噌汁 - みそしる), quella che voi chiamate "Zuppa di Miso". Fuso orario permettendo. ^^
じゃあね

Megumi

2 commenti:

Anna ha detto...

Benvenuta Megumi!
Ci macava un'indigena che potesse spiegarci il Giappone dal suo punto di vista, a cominciare dalle ricette. A proposito, che tipo di riso occorre per il gohan? In Italia esistono tante varietà...
Doomoarigatoogozaimasu,
matane, Anna.

Megumi ha detto...

Ciao Anna, sono Megumi, scusami tanto se ti rispondo solo adesso!

Allora...anche da noi abbiamo tanti tipi di riso.
Pero' quelli che possiamo trovare in Giappone sono quasi tutti per cucinare il riso cotto. Non esiste il riso per l'insalata o altre robe. Quello che trovi al supermercato e' riso bianco.
Se no esistono anche il Mochi-gome che e' adatto per preparare il Mochi ( lo spieghero' meglio nelle prossime ricette), il riso nuovo, il riso vecchio ecc..
Anche il riso biando ha tante marche. Il Koshi-hikari e' piu' conosciuto e il piu' buono, secondo me. eh eh :)

Cmq ti consiglio di usare il riso giapponese!

....

Scusa se non e' bella come risposta...X(